Tag

, , , , ,

Pensavo. Riflettevo. Mi chiedevo cosa sia quel quid che distingue la creatività da ciò che non lo è. Non è originalita. Non è superproduzione. Cos’è?Come si può definire la creatività? Non è studiata a tavolino. Non è ugualmente distribuita. Forse si avvicina più all’istinto. Un bisogno impellente di creare qualcosa che dia foram al proprio io, ai propri sentimenti, alla propria visione del mondo. Un bisogno che cerca forme di espressione legate al Bello, che si lega inesorabilemente con l’Arte: la ricerca di un suono in una parola, di un colore in una nota, di un tratto in un disegno.

Un modo per esprimere chi siamo dentro, con le nostre ambiguità, le nostre lacerazioni, le nostre esplosioni di gioia.

E.

Annunci