Tag

, , ,

Giornate in cui seguo il filo rosso di pensieri interrotti, che si sovrappongono a immagini e fantasie scrittorie. Poco tempo a disposizione per scrivere, reclamata a gran voce dal mondo reale. Le mie mani agiscono e la mia mente, inesauribile, va avanti. Esplora meandri, annota situazioni, crea nuove storie e mondi nuovi.
Anni fa una persona non particolarmente intelligente mi disse “quando avrai cose importanti a cui pensare la smetterai di scrivere.” Spiacente, non ho intenzione di guarire da questa mia “malattia”, è vita per me. È già in sé una “cosa importante”. Lo vedo bene ora, che pur tra mille urgenze non abbandono la penna. E non abbandono il mio mondo.
E.

Annunci