Tag

, , , , ,

Una nube di colorati palloncini, legati con lunghi cordini. Rossi, gialli, azzurri, rosa, verdi… Tutti volevano volare, tutti cercavano di sgusciare dal cordino per raggiungere le nuvole. Tutti tranne uno. Il palloncino bianco non voleva sgusciare via subito, come gli altri. Doveva essere prima importante, ammirato. Pensava di non essere un palloncino come gli altri: era bianco e puro, come quelle nubi lassù. Non doveva finire in mano a un bambino qualsiasi e volare via come gli altri. Era convinto di essere migliore degli altri, voleva aspettare a volare via.
Gli altri palloncini, uno dopo l’altro, lasciavano il gruppo, tra risa e strilli di stupore quando sfuggivano via, andavano a colorare il cielo.
Alla sera era rimasto solo il palloncino bianco. Era certo un segno del suo essere speciale! Lui non aveva ammiccato ai passanti per lasciare il cordino! Era lì anche il mattino seguente: afflosciato sul cordino, pieno solo di rimpianti verso un infinito perduto.

Annunci