Tag

, , , , ,

Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione. Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita, cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in cui credevamo.
Oriana Fallaci

Affrontare le delusioni è una delle più grandi sfide della vita, sfida che, di solito, ci viene proposta nella relazione con altri: le vere delusioni, le più cocenti, giungono di solito dalle persone. Non è una soluzione il “non avere aspettative”, perché ci condanna all’immobilismo, si può solo essere prudenti e concedere piccole percentuali di fiducia, come a tenersi in un test costante. Tuttavia, non è raro che anche quel minimo di fiducia venga spudoratamente tradita, e la propria disponibilità confusa con mancanza di carattere. Certo, a molti piace avere uno zerbino su cui scaricare le proprie schifezze, per cui passano dalla fase amichevole alla fase prepotente: un voltafaccia.

A questo punto diventa lecito e necessario prendere provvedimenti: si prova delusione, commisurata al grado di fiducia e amicizia di cui ritenevamo degna quella persona prima del voltafaccia, poi si soffre un pochino. La maturità insegna a considerare queste ferite come un’opportunità di crescita e miglioramento, il dolore si attenua e viene sostituito dal distacco, ossia dall’allontanamento e dal ritirare la fiducia, si mutano i termini del rapporto fino a renderlo formalissimo (ossia della massima superficialità se necessitati a mantenerlo) o fino a cancellarlo. Infine, si giunge all’indifferenza, alle volte venata da un lieve disprezzo dovuto all’aver visto senza maschere positive chi consideravamo degno di fiducia. Certo, più facile risalire quando non abbiamo dato tutti noi stessi nel rapporto (come accade nelle relazioni amorose), il processo è inevitabilmente più lungo e doloroso (parlo per esperienza diretta). Più spesso ci accade con persone ritenute, a torto, amichevoli. Solo i pochi veri amici, di cui si conosce il fondo, non hanno voltafaccia ma solo empatia, con loro si può aprire il cuore a piena fiducia.Quando si tratta di delusione, tanto meglio lasciare andare e scivolare nell’indifferenza, vedere il lato positivo: aver scoperto la vera faccia di alcuni e aver potuto prendere le giuste misure per essere più saldi e forti in futuro.

E.

Annunci